Lo scemo del villaggio, bloggers, social

I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli.

E’ stato Umberto Eco a pronunciare queste parole, dopo aver ricevuto dal rettore Gianmaria Ajani lalaurea honoris causa in Comunicazione e Cultura dei media.

Posso dirlo? L’ho pensato tantissime volte, specie ultimamente.

Troppe bufale, troppi titoli sensazionali, e tutto perchè? Per guadagnare qualche click!
Ma leggete anche il resto, per me è poesia.

“La tv aveva promosso lo scemo del villaggio rispetto al quale lo spettatore si sentiva superiore. Il dramma di Internet è che ha promosso lo scemo del villaggio a portatore di verità», osserva Eco che invita i giornali «a filtrare con un’equipe di specialisti le informazioni di internet perché nessuno è in grado di capire oggi se un sito sia attendibile o meno». «I giornali dovrebbero dedicare almeno due pagine all’analisi critica dei siti, così come i professori dovrebbero insegnare ai ragazzi a utilizzare i siti per fare i temi. Saper copiare è una virtù ma bisogna paragonare le informazioni per capire se sono attendibili o meno”.

Nulla da aggiungere se non che ci voleva qualcuno a scuotere questa situazione stagnante e degradante. Vogliamo scrivere? Scriviamo, ma basta con la sindrome del complotto, le notizie finte, i blog per fare soldi.

Questa professione lasciamola a chi ne ha le competenze e dedichiamoci ad un sano cazzeggio.

Maria Antonietta BS

Annunci

5 thoughts on “Lo scemo del villaggio, bloggers, social

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...