Girovagando tra i blog…

12004755_705864999557871_7509548233120417248_n

Oggi, girovagando tra i blog, (e tra varie piattaforme), mi sono imbattuta in un post autobiografico, o almeno, così sembrava.

Piu’ leggevo, piu’ mi si riempivano gli occhi di lacrime.

Non citerò l’argomento e nemmeno l’autore, sicuramente ignaro di essere seguito dalla sottoscritta; l’unica cosa da sapere è che tutto questo cercare continuamente qualcosa da leggere, con un po’ di fortuna, fa approdare nei luoghi dell’anima di qualcuno.

Qualche volta.

Mi chiedevo se un bravo blogger è sincero o un bravo mentitore, ma non è facile rispondere. Sempre per rimanere in tema di scrittura, qualcuno ha detto che “un poeta è un bravo fingitore, al punto da arrivare a fingere che è dolore
il dolore che davvero sente.”(cit)

Nessuno, però,  può arrivare a scrivere nulla di toccante, se prima non è stato toccato da ciò che cerca di esprimere, ne sono convinta.

Non so se terrò questo post nelle bozze, come faccio spesso o se vorrò diffonderlo in questo Universo saturo di parole, di pensieri e di condivisioni, dove si perderà, sicuramente. In ogni caso, mi sembra doveroso completarlo con un testo che, a mio avviso, rende giustizia a ciò che non riesco ad esprimere fino in fondo.*

Maria Antonietta BS

_______________________________________

*Per il mio lavoro sull’arte ho letto questo inverno assiduamente e con grande fatica romanzi e racconti, celebri in tutta l’Europa, di Zola, di Bourget, di Huysmans, di Kipling. Durante lo stesso periodo mi è capitato di leggere in una rivista infantile il racconto di uno scrittore assolutamente sconosciuto, che parla dei preparativi per la Pasqua nella famiglia di una povera vedova. Ebbene, la lettura dei romanzi e dei racconti di Zola, di Bourget, di Huysman, di Kipling e di altri, nonostante i soggetti più eccitanti, non mi hanno commosso per un attimo, al contrario, quegli autori mi hanno infastidito tutto il tempo, come ci infastidisce un uomo che ci prende per gente così ingenua da non darsi nemmeno la pena di nascondere il piano dell’inganno con il quale vuole conquistarci. Già dalle prime pagine si vede l’intenzione con la quale egli scrive, tutti i particolari diventano inutili, e ci annoia. Soprattutto il lettore sa che l’autore non ha altro sentimento oltre quello di scrivere un racconto o un romanzo. E per questo non ricava alcuna impressione artistica. D’altra parte invece non posso liberarmi dal racconto dello scrittore sconosciuto sui bambini e sui pulcini, perché sono stato immediatamente contagiato dal sentimento che evidentemente l’autore aveva vissuto e trasmesso.

(Lev N. Tolstoj)

Annunci

18 pensieri riguardo “Girovagando tra i blog…

  1. La citazione che hai fatto è strepitosa , grande Pessoa che ne è autore,
    vorrei aggiungere un’aforisma sul teatro che credo risponda in parte al quesito che hai posto, ” in teatro tutto è finto ma niente è falso” , così potremmo dire anche sulla scrittura, può essere finta o fingere qualcosa , ma mai potrà essere falsa …
    un caro saluto,
    Barbara

    Liked by 1 persona

  2. Un “bravo mentitore” si trasformerebbe in automatico in un romanziere.
    Un blogger normale può ricamare le sue storie, gonfiarle un po’ ma se hai trovato il suo post così intenso almeno una base di verità ci deve essere.

    Liked by 1 persona

  3. Certe emozioni possono essere descritte solo se provate. Se immaginate non hanno la stessa valenza. Parlo per esperienza personale quando per sopravvivere al dolore scrivevo e scrivevo e intorno a me sentivo solo ovvietà dette da chi immaginava cosa provassi mentre non si avvicinavano neanche lontanamente.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...