Uomini allo sbando

12043166_900913503297537_115710750985897828_n

Faccio una piccola premessa a posteriori:

dopo aver letto alcuni commenti mi sono resa conto di non aver specificato bene il focus del post. Ho descritto alcuni tipi patologici, non TUTTA la realtà da me osservata. Mi sono soffermata su certi soggetti, appunto, allo sbando. Quelli che non riescono ad avere una relazione di coppia duratura, non si sa bene perchè. Forse avrei dovuto esplicitarlo meglio nel post, non so. Spero non si sia creato questo equivoco! 😀 Non vorrei aver offeso tutta la categoria, non era mia intenzione.

____________________________________________________

Non sanno tenersi una donna, neanche se fornisci loro le istruzioni illustrate.
Dopo un’attenta disamina della realtà che mi circonda, in particolare, quella umana, ho individuato alcune caratteristiche che accomunano questi uomini, destinati alla solitudine perenne, vuoi perché oggi le donne sono piu’ colte ed informate, vuoi perché il vecchio modello maschilista è decisamente superato e non auspicabile nemmeno dagli uomini. Quelli veri. Spero che prendiate questo post per quello che è, cioè semplicemente un’osservazione del reale molto personale e non un studio scientifico, mi raccomando! 😉

Sono violenti nel modo di pensare, non necessariamente nel senso fisico del termine.
Impongono il loro modo di pensare perchè hanno certezze assolute a cui sono arrivati tramite la loro esperienza di vita.
Sono narcisisti. La vita di coppia deve ruotare attorno agli interessi del narciso. La donna esiste in quanto inserviente, aiutante, oggetto di piacere, fautrice della realizzazione del narciso.
Sono manipolatori. Seduttori, sanno come accalappiare,  come colpire la fantasia di una donna ed infatti sprecano molte energie (inutili) in questa fase della relazione. Risultano attraenti, anche quando non belli fisicamente, grazie alla sicurezza che ostentano in ogni campo. Naturalmente, una sicurezza che non hanno.

Sono pigri, scansafatiche, edonisti, spesso viziosi perchè la vita con qualcosa va riempita. Non collaborano in casa o con i figli, perdono il lavoro sempre per colpa di qualcun altro o perchè nel mondo ci sono troppi raccomandati che prevaricano. Sono pigri anche nei sentimenti e sessualmente. Colpa della donna, che non è sufficientemente stimolante.

Spesso, sono dipendenti dalla pornografia. Riversano nel web le frustrazioni, in una ricerca del sesso, tanto abbondante, quanto irreale e riduttiva, slegata da affettività.

Ora voi mi direte…

Ma chi è questo mostro, questo rifiuto umano?

Non è un mostro, ne’ tantomeno alieno, non immaginate tutte queste caratteristiche nella stessa persona, pur tuttavia, pensate ad un uomo che però le contiene un po’ tutte con una concentrazione variabile per ognuna di esse. Li ho osservati, ci  ho interagito, sono stata testimone di storie iniziate e poi finite, sono stata oggetto di confidenze. Ho visto donne finire sul lettino dello psichiatra a causa di uomini del genere.

Storie di vita.

Ma chissà com’è, nessuno impara mai dalle esperienze altrui ed il gioco ricomincia.

Da un’altra parte, con altre persone.

Maria Antonietta BS

_______________________________________

Il post è frutto della fantasia dell’autrice. Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente casuale.

Annunci

10 pensieri riguardo “Uomini allo sbando

  1. Mi è capitato di conoscere un paio di uomini che oggi giacciono tra ossa e terra a causa di donna. Non si può generalizzare. In fondo noi uomini non ci si compra al supermercato in confezione e con scadenza..non credi??

    Liked by 1 persona

  2. Fortunatamente ci sono le eccezioni. Questo a confermare che soprattutto alcune delle caratteristiche che hai elencato sono oggetto anche della mia osservazione della realtà che mi circonda. C’è da dire che non bisogna fare di tutta l’erba un fascio ma sicuramente in ciò che dici c’è un gran fondo di verità.

    Liked by 1 persona

  3. Ci tengo a precisare che le persone a cui faccio riferimento sono personalità patologiche!!!!! Cioè, non è che ogni coppia che si separa ha alle spalle una situazione del genere, che, per carità può essere rovesciata come prima ha detto anche Niphus. Anche le donne, a volte, sono così.

    Mi piace

  4. credo che tu abbia descritto una realtà non più esistente. non so dove tu abiti, ma qui da me a Milano (ma non solo dai qui a Milano) di uomini così coglioni ne vedo pochi. anzi, mi pare che oggi siano abbastanza insicuri, soprattutto quelli piegati dalle sconfitte affettive. quando poi non sono violentati negli affetti più cari, quelli verso i figli, nella fase della separazione. dove un concetto antico di madre come genitore più importante porta spesso all’affidamento non condiviso.

    Liked by 1 persona

    1. Non è una questione di nord e sud. Ho descritto alcuni tipi patologici, non TUTTA la realtà da me osservata. Mi sono soffermata su certi soggetti, appunto, allo sbando. Quelli che non riescono ad avere una relazione di coppia duratura, non si sa bene perchè. Rorse avrei dovuto esplicitarlo meglio nel post, non so. Spero non si sia creato questo equivoco! 😀 Non vorrei aver offeso tutta la categoria 😀

      Mi piace

  5. Chi non ha una relazione duratura, o meglio che non riesce a far durare, forse dovrebbe farsi un esamino di coscienza, e magari non dare la colpa agli altri. Almeno io la penso così. Poi ci possono essere alcuni tipi che tu citi, in effetti. L variabili sono molteplici, e secondo me conta molto il background familiare. Ti faccio un esempio concreto citando il mio compagno, che ha una mamma che a 40 anni gli stirerebbe ancora le mutande se lui abitasse coi suoi. Infatti in casa, per fargli fare qualcosa, bisogna fare una richiesta scritta in carta bollata…Poi le cose le fa, per carità, ma che fatica!

    Mi piace

  6. io credo che nel tuo post stia parlando di uomini dalla personalita’ problematica…che varca il limite del patologico…ma che purtroppo esistono, e le donne che li incontrano nel loro cammino hanno tutta la mia solidarieta’ di donna.
    valentina.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...