E poi capita l’allenamento difficile

hero_725x405

E si, capita pure a me di trascorrere un’ora molto difficile e non sapere perchè sia successo.
E’ demoralizzante ma serve a capire che c’è qualcosa da rivedere e pure in fretta, molto spesso si tratta di piccole mancanze ma importanti.
Per esempio, il fatto di non bere abbastanza e non parlo del post allenamento perchè in quel momento la sete è così forte che non c’è bisogno di alcun invito ad idratarsi.
Una cosa che non sapevo: le persone bene allenate sudano di più e quindi hanno bisogno di idratarsi maggiormente e più frequentemente.
Sapete di quanto può incidere sulla performance una leggera disidratazione? Anche del 20%!
Ma l’argomento è ancora più complesso perchè la disidratazione non va solo ad aumentare la percezione dello sforzo ma determina anche l’insorgere di problemi alle articolazioni, crampi improvvisi e tachicardia a riposo.
E così ieri ho fatto il punto della situazione e dopo il “mea culpa” ho concluso che bevo veramente poco. Si, d’accordo che siamo in autunno ma proprio per questo lo stimolo della sete spesso arriva in ritardo e cioè quando già è in atto una leggera disidratazione dell’organismo.

Cosa bisogna fare, quindi?
Bere durante in giorno, in particolar modo prima, durante e dopo l’allenamento.
Bere dopo penso sia naturale. Bere prima: non tutti lo fanno. E durante? Piccoli sorsi, ogni 15 minuti: mai fatto.
E’ ora di cominciare.
Mi compro una borraccetta.
Maria Antonietta BS

1981809_1156770664351212_4078519423563809208_n

Annunci

9 thoughts on “E poi capita l’allenamento difficile

  1. Leggo il tuo post e inizio a bere. Io bevo pochissimo!!! L’estate in realtà la sensazione di sete è più frequente e quindi si finisce di assecondarla e si beve di più, ma quando le temperature iniziano a scendere, aihmè bevo pochissimo. Bisogna che io corra ai ripari non tanto per la corsa quanto per episodi di tachicardia e di problemi articolari alle spalle che, guarda caso, mi capitano maggiormente d’inverno!
    Grazie di aver condiviso con noi.

    Liked by 1 persona

  2. si, la questione del bere l’ho scoperta sulla mia pelle. io non è che beva poco ma un runner dovrebbe bere due litri e mezzo d’acqua al giorno, anche tre. io quando sono a casa o ancor peggio in giro per lavoro mi dimentico di bere. oppure, come ieri sera (o altre sere) arrivo a casa di corsa, mi cambio e subito a correre. sbagliatissimo!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...