Divagazioni sentimentali

cf126ee915_6405120_med

Arrivare all’anima di qualcosa, entrare nell’anima di qualcuno,  è un’attitudine.

Si nasce, sicuramente è importante ciò che viviamo nei nostri primi anni di vita. Il mio dubbio è: si può diventare capaci, ci si può allenare a questo? Non lo so, ma ci penso nei momenti in cui vedo persone totalmente rigide nelle proprie posizioni e convinzioni.

Credo che molti problemi dell’umanità siano legati all’incapacità di pensare correttamente ma potrebbero essere risolti se si fosse tutti orientati all’amore in generale, cercando di scoprire ciò che c’è di apprezzabile.

Concettualmente noi tutti saremmo orientati al bene, ma poi c’è qualcosa, come un bug di sistema, che ci rende malvagi ed incapaci di amare veramente, e qui c’entra in parte l’incapacità di pensare correttamente come anche Kafka insegna:”Gli uomini diventano cattivi e colpevoli perché parlano e agiscono senza figurarsi l’effetto delle loro parole e delle loro azioni. Sono sonnambuli, non malvagi.”

Si, sonnambuli convinti di vedere e amare ed invece schiavi degli oggetti d’amore.

Non fraintendetemi: chi ama ha sempre degli oggetti d’amore, per definizione 😉

Esiste però una differenza tra amare qualcosa ed esserne schiavi.

L’esempio più eclatante a cui riesco a pensare sono quelle donne che vengono uccise o maltrattate “in nome dell’amore”, che amore non è, ma vado oltre e parlo dell’amore per la corsa, quando diventa ossessione, non è più amore. Potrei andare avanti con gli esempi ma credo abbiate capito dove voglio arrivare.

Amare significa apprezzare, ma soprattutto saper vedere, osservare tutto ciò che c’è nel mondo. A volte penso che non vivrò abbastanza per poterlo fare nella misura in cui vorrei, la mia parte “folle” di personalità mi spinge a conoscere, non tutto, ma quelle cose che a mio avviso sono fondamentali nell’esistenza delle persone e che purtroppo passano in secondo piano perchè la vita ci porta a correre molto (nel senso figurato) e riflettere poco.

Avere una grande capacità d’amare rende curiosi ed aperti verso ciò che di positivo c’è nel mondo, sicuramente non rende curiosi verso esperienze strane o visibilmente negative, specialmente dal punto di vista etico, tanto per chiarire e non essere fraintesa.

Il mondo è talmente pieno di cose belle che se ne apprezzassimo almeno una piccola parte potremmo solo invertire la rotta autodistruttiva che abbiamo messo in atto e goderne veramente a fondo. Si, perchè ci stiamo auto-sterminando con pretesti non più credibili nemmeno per i bambini.

Non ci sono ombre che non possano essere colmate dall’amore, quello vero, e non ci sarebbero problemi insuperabili se solo ci rendessimo conto di quanto tutto dipenda dalla tiepidezza dei nostri slanci e dei nostri sentimenti positivi.

Da piccoli abbiamo diritto di ricevere ma da adulti possiamo essere felici solo portando all’esterno ciò che abbiamo ricevuto. Chi aspetta sempre gli altri, rimane deluso, chi vuole solo ricevere diventa sempre più povero, arido, inesorabilmente.

Lo aspetta il buio, la disperazione.

La capacità di amare forse è una delle poche cose che aumenta anzichè consumarsi  col proprio utilizzo, e nasce proprio dal saper guardare ciò che abbiamo intorno. Perfino nelle persone più malvagie si può nascondere qualcosa di buono e chissà se la malvagità di quelle persone non sia dovuta ad un’energia superiore che non ha potuto convertirsi nel polo opposto. Chi può dirlo?

Se mi avete seguito fin qui, in questi concetti un po’ strambi e forse contorti, significa che in queste parole state trovando fatti, persone, situazioni che vi sono familiari.

Avete forse rivissuto giornate nere, dove non sembrava esserci nemmeno un raggio di sole, avete ricordato persone che vi hanno fatto del male, ma non importa. Significa che siamo entrati in sintonia. Ecco, è quello che dobbiamo fare nella nostra vita, entrare in sintonia, non per spirito di beneficenza ma per ampliare la nostra coscienza e diventare veramente delle persone libere.

Si può amare ed essere felici solo se si è liberi. Senza paraocchi.

Maria Antonietta BS

Annunci

14 pensieri riguardo “Divagazioni sentimentali

  1. Non ce proprio niente da dire o da aggiungere rispetto alle tue parole… empatia e compassione, volonta di superare i propri limiti. Ma è un “lavoro”… amare e un impegno. Felice corsa e felice week end. Io esco Argo che deve fare pipi. Anche questo e amore… un bacione 💙

    Liked by 1 persona

  2. Quanto sei… giovane. L’empatia, quella vera, sarà sempre un modo di sentire, essere e vedere… per pochi.
    Non è vincente, e chissà se lo sarà mai in qualche secolo futuro, ma noi probabilmente non lo sapremo mai.
    Ciao cara, buon we

    Liked by 1 persona

  3. se tutta la società si adoperasse per educare all’amore, e non al conseguimento del profitto mettendoci in concorrenza l’uno con l’altro, anche ferocemente; forse questa propensione a farsi illuminare dall’amore sarebbe più diffusa.
    Un caro saluto

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...