Il recupero, questo sconosciuto

UAcomRD14_GridHero_Mens_Running_090914

 

Noi runners vorremmo sempre correre, possibilmente ogni giorno, senza sapere che questo atteggiamento può mandare all’aria la forma fisica, se gestito male.

L’equilibrio è fondamentale nella vita ed è così anche nel running.

Bisogna imparare ad ascoltare il proprio corpo, che, di solito,  manda messaggi inequivocabili. 😉

Un dolore che non passa, nonostante massaggini, antinfiammatori e terapie, un raffreddore che si protrae oltre il dovuto, una stanchezza strana, la noia di correre, e così via, sono tutti segnali che si sta andando oltre il consentito, che non si è riusciti a recuperare completamente, che lo stress ossidativo non è stato compensato.

Potrete trovare in rete molte informazioni sullo stress ossidativo, che, come ho scritto tante volte, varia da persona a persona.

Buon weekend e buon allenamento, corsari e corsarine, io ho già dato.

Stamattina, endorfine a mille!

Maria Antonietta BS

Annunci

14 thoughts on “Il recupero, questo sconosciuto

  1. Bene, mi compiaccio. Aggiungo solo che… per esperienza diretta, ho scoperto che è una leggenda metropolitana il fatto che correre tutti i giorni faccia del male. Basta sapersi gestire: non vuol dire: “correre tutti i giorni allo stesso modo”.
    Anche io ho già dato, buon sabato.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...