L’ho detto io, lo so!

girl-running-on-beach_xxl

 

E’ vero, sono colpevole di aver parlato del saluto tra runners, quello che ci scambiamo incrociandoci durante un allenamento, come riconoscimento tra simili ed anche un po’ per darci forza.

Ormai, i volti che si incontrano durante la corsa sono noti, ma ogni tanto si aggiunge qualche nuova presenza, sbucata fuori dal nulla e fa piacere pensare che sempre più persone aderiscano all’idea di una vita più sana, ma questo è un altro discorso.

Ritornando al saluto, a volte mi pento di aver detto che salutarsi, anche se non ci si conosce, sia una buona pratica, perchè c’è sempre chi vorrebbe approfittare della situazione a proprio vantaggio.

Esiste anche il runner sornione, quello che, se rispondi al saluto, cambia improvvisamente direzione proseguendo con te nell’allenamento.

E no, non era questo che intendevo, caro mollusco gasteropode!

A questo punto, il dubbio che tu non sia affatto un runner sorge spontaneo e risveglia in me la perfidia: vediamo se li reggi 10 km a 6m/km.

Oppss! Dove sei?

Maria Antonietta BS

PS: raramente mi sbaglio.

Annunci

15 pensieri riguardo “L’ho detto io, lo so!

  1. Io non credo di appartenere alla categoria sorniona anche se, onestamente dico che quando vedo un bel culo ne resto affascinato! Ma di solito non faccio nulla. Però ci sono eccezioni e se ti va di leggere qui ne descrissi una:
    http://wp.me/pqTDA-91

    Ps comunque sei crudele! 😀😀😀

    Liked by 1 persona

  2. mi fai troppo ridere 🙂 non mi è mai successo ma ho sentito più di qualcuno raccontare cose simili. però anche i runner hanno gli occhi e a volte è impossibile non notare un bel sedere “allenato” e si può anche cercare di sfruttarlo come motivazione a tenere un ritmo leggermente più sostenuto del tuo ma cambiare direzione …. è davvero imbarazzante!

    Mi piace

  3. In tanti anni di corsa, mi è capitato di vedere di tutto. Anche donne che si sistemavano il perizoma altissimo (fin quasi alle costole) su fuseaux a vita bassa e canottiera ombelicale, in modo da farlo sporgere tra le chiappe mezze esposte. Una volta persino durante una gara.
    Impossibile da non fare appositamente, ed anche piuttosto patetico.
    Così come patetiche ai limiti del grottesco sono certe situazioni che vedo in palestra, e suddivise in maniera perfettamente bipartisan.
    Ma ognuno/a è libero/a di fare… ciò che non è vietato.
    Ciao M.A.

    Liked by 1 persona

  4. il saluto è un ottima pratica.
    succede anche tra cicloturisti, soprattutto durante le lunghe percorrenze. allora il saluto diventa condivisione della fatica, incoraggiamento a non arrendersi e se, nella stessa direzione, una meta da raggiungere insieme.
    ml

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...