Manipolazione psicologica(4)-Una vittima famosa-Come difendersi

ews_o_4.jpg

Da poco separata dal marito, la famosa soubrette, in piena crisi, con bisogni affettivi disattesi, sola, indifesa, viene adescata dal figlio della guru di una psico-setta e ci si fidanza. Sto parlando di Michelle Hunziker, vittima di una famosa setta, i“Guerrieri della luce”. Michelle, una volta libera,  ha dichiarato: “Approfittano dei momenti di debolezza delle persone, era una dipendenza.”
Ma quante sono queste sette? C’è chi parla di almeno 500 in tutta Italia.
Mettete nel calderone elementi di psicanalisi con spruzzatine di new-age, condite di filosofie orientali o di qualsiasi altra origine, ed il mix è pronto.
A cosa prestare attenzione.
  • La prima cosa che fanno è allontanare i soggetti dal nucleo familiare, chiedendo di mantenere segreti, adducendo la scusa che probabilmente è la famiglia l’origine del problema, ma attenzione, tutto questo viene somministrato a poco a poco, centellinato, si lascia lavorare l’insinuazione, come un tarlo, lento ma continuo. Alla fine, la vittima perde l’unico sostegno che la potrebbe salvare: la famiglia.
  • Qualunque gruppo che usi controllo mentale o strategie ingannevoli, limiti la libertà di lasciare il gruppo, limiti la libertà di pensiero individuale, limiti la volontà, è una setta. Ma attenzione, tutto questo non viene palesato fin dall’inizio, altrimenti nessuno aderirebbe!
  • Esistono sette che si basano sul counselling. Le vittime preferite di queste psico-sette sono gli uomini d’affari, di successo che, spesso soli per ore ed ore in stanze d’albergo, vengono sottoposti ad un vero e proprio lavaggio del cervello da questi guru, corso dopo corso, ogni volta più costoso. (e su questo ho una testimonianza)
  • Il controllo mentale non è una pozione magica che toglie il libero arbitrio ma una tecnica ingannevole e subdola che agisce sulle emozioni profonde delle persone, su ciò che hanno di più caro al mondo, sulle loro convinzioni.
  • La differenza tra una vera religione e una setta è la libertà di culto e la gratuità.

Ultimissimi avvertimenti

UN GRUPPO LEGITTIMO, IN BUONA FEDE, ONESTO NON HA BISOGNO DI MENTIRE, DI USARE L’INGANNO, SU CIO’ CHE PRATICA, SU CIO’ CHE CREDE, NON HA SECONDI FINI, NON HA PRETESE, NON LIMITA LA LIBERTA’, NON MINACCIA CHI VUOLE USCIRE, NON CHIEDE DI MANTENERE SEGRETI, NON COSTRINGE A RIMANERE NELLA STESSA ZONA DI CULTO (O CHIESA), NON CREA PAURE, INCUBI, NON VI CONTROLLA, NON VI FA SENTIRE IN COLPA, NON CERCA DI CONTROLLARE LE VOSTRE RELAZIONI, NON NASCONDE INFORMAZIONI IMPORTANTI .

Ad oggi, queste sette rischiano poco perchè è molto difficile dimostrare questi reati.

Come difendersi:

aumentando l’auto-consapevolezza

migliorando la capacità di giudizio

mantenendo vive le relazioni affettive della vita VERA, REALE

comprendendo cos’è il plagio

riconoscendo i linguaggi ed i metodi manipolativi

ragionando

svegliandosi.

Maria Antonietta BS

 

Annunci

9 pensieri riguardo “Manipolazione psicologica(4)-Una vittima famosa-Come difendersi

      1. Comunque tornando a far il serio tra le peggiori sette che ci sono(vuoi per grado di efficacia, vuoi per la loro capacità di essere subdole) ci sono Cl e l’Opus Dei. Quest’ulima ad una mia amica (atea) portò via il marito e tutti i terreni della di lui famiglia facedolo poi diventare un prete laico. E non era uno sprovveduto ma un medico… Invece la proma…una volta per lavoro sono stato al loro meeting a rimini…roba da pazzi…

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...