Bloggare ha un senso

Sono qui per parlare di idee, non di me, ed anche quando cito avvenimenti vissuti, è sempre per metterne a fuoco dei concetti, dei sentimenti, sensazioni, idee, spunti da sviluppare con diversi punti di vista.

In caso contrario, avrei una chat su un sito d’incontri, non un blog.

E nel web io cammino con leggerezza, il contagio delle idee scorre fresco ed impalpabile, con al centro un unico interesse: osservare la diversità di vedute sugli stessi argomenti. E’ sempre stato questo, per me, il senso del bloggare e non cambierà mai, quindi mi vedo costretta a specificare, qualora non fosse ancora chiaro, che non mi piacciono gli editori che mi ronzano intorno sotto mentite spoglie, gli accalappiatori di figa e chiunque finga di essere ciò che non è.

A buon intenditor…

Grazie.

Maria Antonietta BS

13254330_1028301740580951_8366380666555921619_n.jpg
Leggerezza è sfiorare
Annunci

44 pensieri riguardo “Bloggare ha un senso

  1. Scusate se sono poco presente nel blog, ma è un periodo molto denso di impegni lavorativi a cui si sono aggiunti da parte mia pure altri hobby, che sto cercando di collocare nella mia vita in modo da poterli contenere tutti senza danni. Buon sabato a tutti 🙂

    Liked by 3 people

  2. Bloggare ha un senso e il titolo del giorno 🙂

    Il vivere quotidiano è ciò che conta. Questo è un piccolo spazio, un angolo di quotidianità che però non deve essere un impegno.
    In troppi pensano che qui si possano mettere le basi per acchiappare. O per coltivare propri interessi.
    Ci sono i polli che ci cadono, e che dietro quell’interesse (che sia vendere qualcosa o cercare di approcciare) mettono anche una morale.
    Il bello della libertà e che tutti possono fare ciò che si sentono, e il bellissimo e che chiunque può decidere di escludere e non leggere qualcuno 🙂
    A ognuno il suo.
    Ciao Mariantonietta

    Liked by 2 people

  3. O mia cara
    sapessi quanti acchiapponi in oltre 10 anni sono passati dal mio blog! finché sono soltanto delle avances ci può anche stare basta chiarirsi succede ovunque e se sono sgradevoli si ha il vantaggio di poterli escludere!
    Puntare i piedi serve a poco perché come insegna il nostro Presidente del Consiglio “è il nuovo che avanza” e quello che aggiungo io e che non necessariamente quel che avanza è migliore! ma questo è un altro discorso

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Shera, da parte mia sto tranquillissima, e chi ce l’ha il tempo di lottare contro certi sistemi, questo è e rimane uno spazio di condivisione leggera, tuttavia rifuggo tutto ciò che non alimenta ne’ materia grigia ne’ divertimento 😉 😉

      Liked by 1 persona

  4. Non lo avevo ancora letto ma, ispirata dai fiori mi è venuto un post sull autenticita… ecco, bello essere autentici… per il resto quando sei ciò che sei richiami chi è come te… e il resto scompare, comprese maschere e casanova virtuali (da strapazzo)… un felice fine settimana cara. Bacio

    Liked by 1 persona

  5. Anch’io penso che il blog abbia un senso, e questo senso è ben diverso dal ricercare persone… si cercano idee, si confrontano idee, e da questo magari si conoscono le persone, ma non deve diventare una ricerca ossessiva o il fine ultimo del blog 🙂

    Liked by 1 persona

  6. L’impostazione di findo del tuo blog è molto simile alla mia per cui non ho difficoltà a capire la tua puntualizzazione. Sono poi molto diffidente di natura per cui raramente do eccessivo peso a nuove conoscenze e quando ho finito per coniscere dal vivo delle persone questo è avvenuto in un modo conseguenziale di continui scambi durati mesi se non anni! Insomma forse alla fine è anche il modo di porsi di questi acchiapponi che proprio non va: troppo interessati a se stessi ed a collezionare tentativi che realmente interessati a conoscere e capire chi hanno davanti.

    Liked by 1 persona

    1. La diffidenza nasce dall’esperienza, di certo c’è una piccola componente caratteriale. In realtà, quello che volevo mettere in risalto è che un blog dovrebbe avere dei contenuti, non parlare del blogger, a meno che questo non sia funzionale a qualcosa, ma se deve servire solo al gossip, per me, non è un contenuto utile, ne’ per chi legge ne’ per chi scrive. Esempio: se faccio un post sulle sensazioni provate andando al mare, è utile a condividerle, ma non c’è bisogno di descrivere il mio lato B, se sono bionda o bruna, se peso 50 o 60 kg, se ho 40 anni o 45 anni. Non è funzionale al post.

      Mi piace

      1. Si certo, mi pare abbastanza ovvio! Come mi pare abbastanza evidente che se volevi pubblicizzare quegli aspetti il blog avrebbe avuto una impostazione decisamente diversa!

        Liked by 1 persona

      2. Io non so se ciò che scrivo serva a qualcosa o meglio non serve certo a cambiare il mondo o ad avere pretese di autorevolezza però serve a me per conversare , per sfogarmi a volte o per dare sfogo ai miei pensieri. Insomma sempre meglio che pagare uno psicologo! Chi mi legge lavora agratisse per me…Blog…invenzione geniale😂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...