Movimento a 5 stelle uguali a tutti gli altri

img_8962

Non ci vuole ingegno per capire che facendo politica in questo modo non si arriva da nessuna parte. Ma forse loro non vogliono arrivare da nessuna parte, perchè se ci arrivassero non saprebbero gestire la situazione. Forse sono troppo malpensante, ma un fatto è certo: arrivati alle poltrone poi si comportano tutti allo stesso modo.

Maria Antonietta BS

Annunci

15 pensieri riguardo “Movimento a 5 stelle uguali a tutti gli altri

  1. La situazione attuale delle forze “politiche” è pietosa. Tra incapacità, inconsistenza e servilismo non salvo nessuno. L’M5S nasce già zoppo quando rifiuta di non essere un partito ma vuole restare un movimento. Questo è inconcepibile. In politica ci si schiera. Si è di parte. Ci si schiera. O così o il contrario. Poi al massimo si cerca un compromesso ma le posizioni devono essere chiare. Il movimento questo non è. Rappresenta tutto e il contrario di tutto perciò è una non forza al cui interno su qualsiasi tema vi è una cacofonia di voci di personaggi vari e spesso improbabili. Per fare politica non può essere sufficiente dire io non rubo e sono onesto. Questo è il loro limite. Sugli altri stendo un velo pietoso…

    Liked by 2 people

    1. Tra chi è in malafede e chi non sa governare perchè non ha competenze non so chi è peggio! Che poi essere onesti non significa solo non rubare ma essere chiamati a fare un lavoro con le competenze necessarie, così come nessuno potrebbe assumere un insegnante senza titolo di studio, specializzazione, abilitazione, concorso superato.
      Forse bisogna cominciare a pensare ad una società governata da politici formati da studi attinenti, non marionette improvvisate.

      Mi piace

      1. Oh, e io questo lo dico da anni! Perché una delle cause che hanno condotto a questa situazione è stato far credere alla massa che la politica non divesse essere un mestiere e che chiunque potesse farla. Nulla di più sbagliato. Una volta i politici venivano formati e crescevano superando vari gradi di selezione all’interno dei partiti. Potevi non essere d’accordo con loro, con le loro ideologie o parti politiche ma, sapevano come fare una legge, un discorso, un intervento. Insomma che tu stessi con un Gramsci o con un De Gasperi potevi appunto essere di parte ma riconoscevi all’avversario delle capacità e competenze. Oggi i nomi in circolazione hanno l’autorevolezza di uno scimpanzé con tutto il rispetto per quest’ultimo…

        Liked by 1 persona

    1. Ehi Manu…siamo sempre lì. Politici che cercano di diventare attendibili parlando male degli altri, ma parliamo di programmi SOLTANTO, di obiettivi di partito che del marito della Mussolini non ce ne frega niente! Ma poi è una genialata quella di infierire su una donna che è IN PRIMIS parte lesa della situazione!!!!!!!

      Liked by 1 persona

      1. Il problema è sempre la gestione del potere non come servizio ma come privilegio e fama. E screditare gli altri per credersi o mostrarsi migliori è la strategica dei mediocri. Lo vedi anche nel web e tra la gente “comune”. Come in basso cosi in alto…

        Liked by 1 persona

  2. nessuno e ripeto, nessuno! scappa dall’odore dei soldi e del potere. sono tutti uguali, la politica in Italia è un lavoro, super pagato per pochissimo impegno, sono finite le convinzioni politiche, i fanatismi, le ideologie, non esiste più niente, esiste un super stipendio, un vitalizio e la completa e totale immunità da qualsiasi cosa, cosa vuoi di più? un Lucano???’

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...