L’uso della libertà individuale

Se la propria libertà finisce laddove inizia quella altrui è proprio vero che chi fa ciò che vuole senza regole e soprattutto senza senso del limite danneggia solo se stesso? Un uomo che si abbrutisce con pratiche che lo fanno regredire ad uno stadio poco più alto di quello bestiale ha davvero il diritto di disporre del suo tempo privato in questo modo? Non trasferirà la sua abiezione rapportandosi col prossimo, non lascerà trapelare la sua natura corrotta degradata? Sarà in grado di nascondersi all’altro e per sempre? Nessuno può farlo.
Anche le isole vengono bagnate dallo stesso mare.
Maria Antonietta BS

 

Annunci

8 pensieri riguardo “L’uso della libertà individuale

    1. Scrivo questa cosa dopo aver assistito per vari giorni ad una querelle interminabile. La sostanza alla fine è che molte persone non riescono a capire che ciò che hanno dentro trapela eccome! Inutile accusare gli altri di averli screditati sono loro stessi che con le loro azioni e scelta di parole forniscono agli altri la propria carta di identità.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...