Il runner ossessivo perde massa magra

Chi mi legge regolarmente sa che corro perchè mi fa sentire bene, fisicamente e psicologicamente. Questo non può prescindere da una giusta tonificazione muscolare, da una discreta presenza di massa magra, frutto dell’equilibrio tra alimentazione e allenamento eseguito con criterio.
Un allenamento del genere deve prevedere il recupero ed alcune sessioni in sala pesi, cosa che molti runners nemmeno concepiscono. Ma che succede se ci si fa prendere la mano da tutto questo? Perchè, vedete, ai pigri potrà anche sembrare assurdo ma, se correre piace, la fatica non consiste tanto nell’allenarsi ma nel fermare il demone.
Se si corre più di 4 volte a settimana e, soprattutto, se lo si fa a lungo, si può perdere massa magra. Sorpresi? Guardate il fisico dei maratoneti e poi mi direte. E’ chiaro, quindi, che bisogna avere obiettivi chiari: vogliamo correre per stare bene oppure ci piacciono le sfide? La corsa è un’arma a doppio taglio perchè, in base a come ci si allena, cambiano radicalmente i risultati. In alcuni casi non si guadagna in salute, anzi.
L’importante è essere consapevoli dei propri obiettivi per non rimanere, un giorno, delusi.
Maria Antonietta BS

Associare sempre core training, plank, tonificazione generale

 

Annunci

27 pensieri riguardo “Il runner ossessivo perde massa magra

  1. Sono d’accordo con te Maria Antonietta.
    Da quando corro ho avuto fortunatamente solo un momento in cui ho voluto “strafare” perché cercavo “il” risultato personale importante in maratona. E come dici tu il demone della corsa si è impossessato di me e mi sono fatto male due volte: fisicamente perché ho subito un infortunio muscolare e moralmente perché non ho ottenuto quello che volevo (ma che non potevo raggiungere essendo un amatore anziché professionista).
    Quindi meglio essere consapevoli dei propri obiettivi e soprattutto dei propri limiti.
    Grazie per l’articolo.

    Liked by 1 persona

      1. Ah quelle nemmeno a me, l’unica gara che faccio è con me stesso per una questione di curiosità nel senso che son curioso di riuscire a vedere se riesco a far qualcosa!:-D

        Liked by 1 persona

  2. Bella considerazione quella dell’arma a doppio taglio. Mi fa venire in mente quel mio conoscente che, affascinato dal collega ironman ha pensato “bene” di emularlo. Pensava che due giorni di palestra alla settimana fossero una buona base di partenza per praticare questo sport ma ovviamente non è andata così.
    L’unico a divertirsi (dopo) è stato il suo fisioterapista.

    Liked by 1 persona

  3. Equilibrio, giusta motivazione e, come hai scritto tu, qualità. I demoni vanno e vengono, son fatti apposta. L’importante è ascoltarsi, sempre: il corpo da segnali ogni giorno, bisogna coglierli. Grazie per il post, come sempre utile e bene informato (che su web ormai se ne legge di ogni). Buone corse e buona vita :*

    Liked by 1 persona

    1. ho letto da te e siamo concordi sulla qualità. Ascoltarmi è il mio pezzo forte. Quando scrivo cerco di essere sincera per rispetto verso chi mi legge ma soprattutto verso me stessa. Penso che mi vergognerei parecchio a divulgare facili soluzioni, anche se è quello che la gente vuole leggere.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...