Come combatto il caldo africano

Sveglia alle cinque. Fa già caldo, ma siamo ancora sui 20° circa, una bella temperatura per fare running sul mare. Qualcuno direbbe che sarebbe meglio stare ferma a godermi l’ultimo “fresco” (se così si può dire) della giornata. Invece no. Dopo l’allenamento, si suda meno durante il giorno, questo è comprovato. Faccio uno shampo-doccia, vado in lavanderia, faccio la spesa e preparo già la cena. E’ presto, dite voi, alle 8,00 del mattino? Ma proprio per niente, anzi, è l’ora ideale, visto che in questi giorni si pranza con frutta e cucinare il pomeriggio significherebbe spegnere il condizionatore per poi riaccenderlo a fornelli spenti. La ricetta di oggi:

Gli ortaggi del giorno
Li faccio cuocere per una mezz’ora con aglio schiacciato, sale, un filo d’olio e pepe
Ci aggiungo almeno 3 cereali, in questo caso farro, orzo e riso integrale

Poi, una frittata di zucchine e stiamo!

La mia frittata di zucchine

(perchè mica si può andare in braceria tutti i giorni!)

Maria Antonietta BS

Annunci

8 thoughts on “Come combatto il caldo africano

    1. non li cuocio insieme alle verdure, li cuocio a parte ma tutti e tre insieme e poi li salto nelle verdure. Non hanno diversi tempi di cottura. Metto poca acqua, praticamente quella che serve per lessare, che deve essere assorbita totalmente.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...