La felicità che meriti

L’altro giorno leggevo un post che mi ha fatto tornare  in mente un episodio che risale a quando ero ragazzina. Ero a lezione di pianoforte ed una mia compagna di Conservatorio, che stava vivendo una fase di ribellione verso il nostro maestro, era appena stata sgarbata con lui. Mi stupisce questo ricordo, perchè contraddice il concetto… Continua a leggere La felicità che meriti

Tra il dire e il fare c’è di mezzo la sincerità

Ieri mia cognata mi ha detto:”Non hai fatto passare nemmeno una settimana da quando me l’hai detta sta cosa che già l’hai fatta”. Non lo dico per vanteria perchè per me è normale passare immediatamente all’azione dopo aver riconosciuto la validità di un’idea. Mi può capitare di essere in bilico, ma proprio mai di fare… Continua a leggere Tra il dire e il fare c’è di mezzo la sincerità

Divagazioni dalla palestra

Ed anche oggi, in sala pesi, ero l’unica donna! Da dove nasce questa paura di diventare grosse, non si sa! Ho l’impressione che la maggior parte della gente, soprattutto donne, si “beva” tutte le chiacchiere che vengono scritte sui social, tipo che si mette massa con le proteine, che i pesi rendono le gambe grosse,… Continua a leggere Divagazioni dalla palestra

Adottare un proverbio per imparare a vivere

Avete già fatto la dichiarazione dei redditi? Avete già pagato le tasse? Si, lo so che c’è ancora qualche giorno di tempo, ma, tanto, se aspettate, mica diminuiscono. No, volevo dirvelo. E si, lo so, state lì abbarbicati al calendario, ogni giorno appena svegli vi scatta il promemoria, ma, subito parte la procrastinazione:”Ci vado domani… Continua a leggere Adottare un proverbio per imparare a vivere

Che tristezza i raduni e le rimpatriate!

Si, lo so che ho facebook e non ho ancora eliminato l’account, e so anche che ho dei contatti morti, che stanno lì peggio di rami secchi. Credevo fosse pacifico che quando qualcuno non si fa vivo in alcun modo, vuol dire che con tutta probabilità non ha interesse a frequentare l’altra persona ma, a… Continua a leggere Che tristezza i raduni e le rimpatriate!